Memorie storiche degli scrittori nati nel regno di Napoli

Գրքի շապիկի երեսը
Tip. dell'Aquila di V. Puzziello, 1844 - 414 էջ
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Ընտրյալ էջեր

Բովանդակություն

Այլ խմբագրություններ - View all

Common terms and phrases

Սիրված հատվածներ

Էջ 392 - Delle cose del Regno di Napoli dal tempo del Re Alfonso II sino al tempo del Re Ferdinando il Cattolico , discorso di Giovan Paolo Certa. Napoli, 1840. 4. Diurnali di Giacomo Gallo e tre scritture pubbliche dell' anno 1495 con prefazione e note.
Էջ 133 - N. FORTUNATO, Riflessioni intorno al commercio antico, e moderno del Regno di Napoli, Napoli 1760, pp.
Էջ 103 - Napoli debitrice di quella guardia di cittadini armati a difesa di sé stessi, che, unita spontaneamente in que' pericoli, allora e più volte poi salvò la città dalle furie della plebe. Riebbe dal re Giuseppe il suo grado ; militò sotto Gaeta e nelle fazioni di Calabria : e sperimentato in guerra difficile, piacque al ministro Saliceti, che alla venuta di Gioacchino gli proponeva il Colletta siccome capace di cose maggiori. Quegli disegnava rassicurare ed illustrare il nuovo regno con la conquista...
Էջ 292 - Collezione di diplomi e di altri documenti de' tempi di mezzo e recenti da servire alla storia della città di Chieti fatta da Gennaro Ravizza. (Napoli. Da' torchi di R. Miranda, 1832-1836; voll. 4 in-8°). [L'ultimo volume fu pubblicato postumo dal sacerdote D. Andrea Ravizza, germano dell
Էջ 110 - Costanze ha pochi pari. Egli ingegnosamente argomenta , e con eguai felicità spiega e conduce sino al fine tutto il suo raziocinio. Ciò si scorge nel presente sonetto, la cui chiusa, dedotta dagli antecedenti, riesce mirabile e vaga. Ora questo ingegnoso argomentare, questo distendere con tanta grazia ed economia gli argomenti ingegnosi , costituisce una particolar maniera di poetare , che è anch' essa sommamente bella , e che può dispiacere a que...
Էջ 103 - Nel 1813 passò dalla direzione de' ponti e strade a quella del Genio militare ; nel 1814 fu consigliere di Stato ; nel 1815 combattè con lode e successo contro gli Austriaci al Panaro ; sostenne per alcun tempo (e senza vergogna potea ricordarlo) le veci di maggiorgenerale su tutto l' esercito ; e quando ogni cosa fu perduta, andò per Gioacchino negoziatore a Casalanza di quella capitolazione ch
Էջ 373 - Memorie istoriche degli uomini illustri della regia città di Ariano ^ Roma, 1788) in 4* 2° Storia diplomatica de* senatori di Ruma , ec. Homa 1 791 , voi. a. in 4- 3° In binas velerei inscripItone
Էջ 369 - Io son colui che tenni ambo le chiavi Del cuor di Federico , e che le volsi Serrando e disserrando si soavi , Che dal segreto suo quasi ogni uom lolsi ; Fede portai al glorioso uffizio, Tanto ch'i
Էջ 33 - Le similitudini della Commedia di Dante Alighieri trasportate verso per verso in lingua latina da C. D' AQUINO della Compagnia di Divina Commedia — Latin.
Էջ 17 - Edilizi di Terra Santa disegnate in Gerusalemme secondo le regole della prospettiva e vera misura della lor grandezza.

Բիբլիոգրաֆիական տվյալներ