Favole e novelle. Nuova ed., correzioni

Գրքի շապիկի երեսը

From inside the book

Ընտրյալ էջեր

Այլ խմբագրություններ - View all

Common terms and phrases

Սիրված հատվածներ

Էջ 85 - Stava all' arso terreno Col vomere tagliente aprendo il seno ; Acceso in volto, di sudor bagnato, Col crine scompigliato, Curvo le spalle, il cigolante aratro Con una man premea, Che col chino ginocchio accompagnava, E coll' altra stringea Pungolo acuto, e colla rozza voce, E coi colpi frequenti Affrettava de
Էջ 92 - Pianta sì rozza e dura. In vece d' olmi, e frassini, Di querce . abeti , e pini , Crear sol si dovevano E Rose e Gelsomini." Scosse la nobil' arbore Le chiome maestose, E alle arroganti e garrule Voci così rispose. ,,Frenate i detti frivoli, O meschinelli, o vani, Che forse il vostro pregio Non giungerà a domani. Tanti morire, e nascere Su questa spiaggia amena Di voi viti' io, ch' esistere Voi mi sembrate appena.
Էջ 85 - Ch' or sull' irsuto tergo De' stanchi buoi volava , Ea ora al tardo aratro In fretta ritornava , E quasi in alto affar tutta occupata , Smaniante ed affannosa Corre , ronza, s'adira, e mai non posa Un Moscerino intanto Passando ad 'essa accanto Le disse ; e perchè mai Tanto sudi , e t...
Էջ 84 - Ed a sparlar così di Fra Pasquale? O mondo tristo! o mondo pien d'inganni! Ah la malizia viene avanti gli anni ! Se ti sento parlar più in tal maniera, Vo' che tu vegga se sarà bel gioco.
Էջ 92 - ... di leggiera battuta crema è la Natura intiera. Il teologo poi con gravità assaggiando la crema, assicurava, così poca sostanza in lei trovando che di mangiar pareagli e non mangiava; e ch'era un cibo fatto espressamente per gabbare il demonio, il qual mirando in severo digiun quaresimale per molto tempo dimenare il dente, la stadera infernale prendendo allegramente, al piccol peso resteria confuso, ridendogli i teologi sul muso. Ma dal sen della crema d'improvviso...
Էջ 12 - Some beauties yet no precepts can declare, For there's a happiness as well as care." Music resembles poetry; in each Are nameless graces which no methods teach, And which a master-hand alone can reach. If, where the rules not far enough extend, (Since rules were made but to promote their end) Some lucky licence answer to the full Th' intent propos'd, that licence is a rule.
Էջ 83 - L' uom che si vive colle mani al fianco, Non stava punto in ozio il buon romito, E di lavorar mai non era stanco, Ed andava ogni giorno santamente Intorno intorno esercitando il dente. In pochi giorni egli distese il pelo, E grasso diventò quanto un guardiano. Ah son felici i giusti!
Էջ 92 - Ora lento e placidissimo II bel canto in giù discende, Or con volo rapidissimo Gorgheggiando in alto ascende. Tra le frondi ei canta solo, Stanno gli altri a, udirlo intenti, Ed avean sospeso il volo Fin Taurette riverenti.
Էջ 75 - Del bastone a l' aspetto Sentì nascersi in petto Un certo non so che, Che la fame passar tosto gli fé : Il montone tremava : Il bue deliberava ; E dopo lunga deliberazione, Decise di star lungi dal bastone. L' asino allor, senza pensar di più, Spicca leggiero un salto, E del baston va incontro al fiero assalto. Grida invano il custode, Invano il duro legno in aria scote, Invano lo percote. Invano lo respinge...
Էջ 92 - D ampia tazza Chinese Stava nel sen candido e fresco latte , Che il cucinier Francese Con verghe sottilissime Velocissimamente agita e batte . Sotto i colpi frequenti Geme il mobile umor , si gonfia e stende In spume biancheggianti e rilucenti ; Sempre più in alto ascende L...

Բիբլիոգրաֆիական տվյալներ